Anche il Gruppo Carlsberg con il fatturato in calo per il Covid

Anche il Gruppo Carlsberg, un altro dei colossi della birra mondiale, sta accusando il colpo inferto dal Covid, con il fatturato del 2020 che registra un calo dell’11%. Niente di così eccessivo per il gigante industriale danese, ma, in mezzo alle molte voci della birra artigianale in crisi, una diminuzione degli introiti di marchi così grandi può aiutare a renderli un pò più “umani”.

Numeri alla mano, il Gruppo Carlsberg si è ritrovato con un calo dei ricavi per quasi un miliardo di euro, considerando i 7,6 miliardi toccati nel 2020, contro gli 8,5 Miliardi dell’anno prima, e con gli ettolitri venduti che si attestano a 110 milioni, tre in meno del 2019. Il marchio che ha registrato un calo maggiore delle vendite è stato proprio l’omonimo del gruppo, con la birra Carlsberg che ha toccato un -10%, seguito a ruota dalla Tuborg (-9%) e più distante dalla Grimbergen (-2%). 

Questi numeri in negativo sono, però, bilanciati in qualche modo da un aumento delle vendite della birra zero alcol, che tocca un positivo +11%, segno che le analcoliche stanno davvero spopolando in lungo e in largo. 

Il Gruppo Carlsberg è presente da anni anche in Italia, controllando Carlsberg Italia, presente in Lombardia e con oltre un milione di ettolitri prodotti. La società sotto il gruppo danese gestisce un ampio numero di etichette, nazionali e non, tra cui Carlsberg, Tuborg, Poretti, Grimbergen, Kronenbourg 1664 e Brooklyn. Carlsberg Italia, con i suoi marchi, rappresenta circa il 5% del mercato della birra italiana. 

Cees ‘t Hart, CEO del Gruppo Carlsberg, commenta: “Anche se la pandemia non è ancora alle nostre spalle e non sappiamo per quanto tempo rimarrà una sfida nel 2021, crediamo che Carlsberg emergerà ancora più forte dala crisi. […] La situazione finanziaria del gruppo rimane forte. Nonostante COVID-19, abbiamo migliorato il nostro margine operativo, fornito un forte flusso di cassa, aumentato il dividendo per azione, effettuato un considerevole programma di riacquisto di azioni proprie e rafforzato l’attività attraverso acquisizioni.“

Total
0
Shares
Related Posts