Olanda: il birrificio artigianale Uiltje acquistato da Bavaria

Uiltje Brewing Company, birrificio artigianale di Haarlem, importante città portuale dell’Olanda settentrionale, è diventato di proprietà della Swinkels Family Brewers, nuovo nome del gruppo Bavaria. 

Uiltje è nato nel 2012 e si fece subito conoscere con le sue etichette create dal fumettista Gerben Valkema, tutte con il classico e simpatico gufetto bianco come protagonista, lo stesso del logo del birrificio. Negli anni ha vinto diversi premi nazionali ed internazionali, oltre che essere annoverato nella Top 100 Best Brewers in the World stilata da RateBeer. 

Dal canto suo, la Swinkels Family Brewers, che già gestisce marchi come Bavaria, Palm, De Hoorn, Rodenbach e De Molen, nonostante i cali di fatturato dovuti al Coronavirus (si parla di un utile sceso a 70 milioni di euro), ha annunciato di voler investire sul futuro. Proprio in questo progetto si incastra l’acquisizione di Uiltje, senza che però nessuna delle due parti in causa abbia ancora confermato la cifra precisa della trattativa, con Robbert Uyleman che preferisce focalizzarsi sulle “molte conoscenze tecniche” del gruppo Swinkels che Uiltje può mettere a frutto. 

Grazie all’acquisizione, Uiltje può concentrarsi nuovamente sul lato creativo e investire nel birrificio. Ultimamente siamo stati bloccati, dato che non c’erano abbastanza soldi per fare determinati investimenti, che però saranno nuovamente possibili a breve” commenta Uyleman che, fino all’acquisizione del suo birrificio, ne era l’azionista di maggioranza.

Sempre Uyleman si sofferma in particolare sull’importanza della scelta di Swinkels di permettere che il suo birrificio rimanesse autonomo, e commenta: “Swinkels Family Brewers ha sperimentato in precedenti acquisizioni quanto sia importante consentire ai birrifici di mantenere la propria identità”. 

Nel 2020, Uiltje ha raggiunto una capacità produttiva di 10mila ettolitri, ma non esclude di ampliarlo fino ai 15mila, così come non sono da escludere altri progetti di espansione, nella speranza che la scelta del birrificio di Haarlem sia la strada migliore per sé e per gli appassionati. 

Total
0
Shares
Related Posts