Usa: La Brewers Association si muove contro le accuse di sessismo

Con il settore della birra americana scosso ancora da una serie di accuse di sessismo, la Brewers Association (BA) ha annunciato diverse iniziative per combattere la tossicità apparentemente intrinseca nel settore craft. Molti reclami sono arrivati sulle scrivanie dell’associazione americana, mentre ciò che è iniziato sui social come una raccolta di commenti sprezzanti e domande maleducate, si è invece trasformato in una continua denuncia di ambienti di lavoro tossici, molestie e abusi sessuali. 

Le recenti notizie su molestie sessuali e violenza gender-based nella comunità dei produttori di birra artigianale, così come i dibattiti in corso su disuguaglianza, discriminazione e ingiustizia più in generale, continuano a sottolineare il fatto che, al fine di costruire una comunità di produttori di birra fiorente ed inclusiva, birrifici, distributori, fornitori e tutte le imprese all’interno del settore devono essere luoghi sicuri che incoraggino il rispetto, la responsabilizzazione e la libertà da molestie o discriminazioni di qualsiasi tipo”. Queste sono le parole della BA, che insieme  ad altre organizzazioni legate al mondo della birra (tra cui l’American Society of Brewing Chemists, la Craft Beer HR Professionals Group, la Master Brewers Association of the Americans e la Pink Boots Society) formerà “una coalizione per esplorare come le nostre organizzazioni possono collaborare per fornire le risorse e il supporto di cui le aziende e gli individui nel settore della birra hanno bisogno per creare e mantenere una cultura di sicurezza, inclusione ed equità”.

Oltre a questo, la BA promette di offrire un flusso continuo di contenuti e di informazioni in merito nella formazione e nell’aggiornamento dei suoi membri, che otterranno inoltre uno sconto del 50% per l’adesione a WeVow, un servizio di consulenza per affrontare le molestie sessuali, offrendo anche risorse e supporto a chiunque ne faccia esperienza. 

La Brewers Association non è rimasta impassibile di fronte alla tempesta di accuse che sta scuotendo la birra americana, e ad oggi si dice orgogliosa di finanziare e permettere formazione ed eventi che promuovano un settore eterogeneo, inclusivo e sano.

Total
0
Shares
Related Posts