Porcobrado: la birra artigianale affianca il panino più buono d’Europa

In occasione dell’Hamburger Day vogliamo parlare di una storia di successo gastronomico che ha deciso di affiancare al suo premiato panino una propria linea di birra artigianale. 

Stiamo parlando di Porcobrado. Nato nel 2016 come foodtruck, questo marchio si è in breve tempo distinto per la qualità del suo prodotto: un panino creato grazie alla lunga e sapiente lavorazione di carne di Cinta Senese (antica razza di suino nero tipica della Toscana ed unica in Europa ed avere una certificazione DOP) e di Grigio della Val di Chiana (incrocio con la Cinta Senese realizzato dai contadini locali più di un secolo fa), entrambe allevate all’aperto sulle colline di Cortona, nei pressi dell’Azienda Agricola di Angelo Polezzi, fondatore del marchio. Solo un anno dopo dalla sua creazione, Porcobrado ha vinto il premio come miglior panino europeo, a cui faranno seguito molti altri riconoscimenti nazionali ed internazionali. Con il tempo, Polezzi ha deciso di aprire anche dei ristoranti fisici (Milano, Crema e Baden-Baden, in Germania), riscuotendo ancora più successo. 

Un pò per via del Covid, un pò per una scelta imprenditoriale, Porcobrado ha deciso di puntare molto sul delivery, cavalcando (e in parte anticipando) un trend di successo di cui avevamo già parlato, e promuovendo le sue Box con tutto l’occorrente necessario per riprodurre il celebre panino in casa propria. Attualmente, al fianco di questa iniziativa, il marchio ha lanciato una collaborazione con Sabatini Gin per accompagnare alcune tipologie di Box. Prima ancora del superalcolico, però, Porcobrado ha deciso di iniziare a produrre anche una sua linea di birre artigianali da abbinare al proprio panino. La linea in questione si chiama Porcilla e conta ben 3 tipologie differenti: una IPA, una Golden Ale ed una Blanche. Tutte le birre sono prodotte mediante l’utilizzo alle materie prime coltivate nella medesima filiera di Porcobrado, che ha la sua origine nell’azienda agricola di Polezzi, a Cortona, a rimarcare l’importanza degli ingredienti locali e della forte territorialità già espressa nei suoi panini.

La scelta del marchio di creare una propria linea di birre non è casuale: oltre a rappresentare un valore aggiunto nella propria offerta, la birra artigianale rappresenta un prodotto in ascesa, capace di catturare sia il consumatore in cerca di gusti veraci, così come quello che preferisce un pasto più “leggero”. 

Se poi il panino più buono d’Europa ha scelto di essere affiancato da una birra artigianale, creata con materie prime nostrane, significa che il craft made in Italy ha davvero le carte in regola per affermarsi sempre di più.

Total
0
Shares
Related Posts