La birra è il miglior rimedio contro il mal di testa

Questo è quanto si evince da uno studio condotto dall’Università di Greenwich, pubblicato sul The Journal of Pain dalla U.S. Association for the Study of Pain. Secondo gli scienziati, infatti, la birra avrebbe un effetto migliore di molti analgesici. 

La questione delle capacità antidolorifiche dell’alcol è dibattuta da sempre in ambito scientifico, in quanto diversi studi hanno prodotto dei risultati contrastanti. Nell’analisi svolta dai ricercatori inglesi, comprendente 404 partecipanti impegnati in 18 test, si è denotata l’effettiva utilità di immettere un certo quantitativo di alcol nel sangue per produrre un aumento della soglia del dolore. La percentuale minima è dello 0,08%, il che, secondo gli scienziati, basterebbe per avere riduzioni “clinicamente rilevanti” per i soggetti sofferenti. 

Come spiegato dal dottor Trevor Thompson, a capo del team di ricercatori dell’Università di Greenwich di Londra, l’effetto analgesico dell’alcol può essere paragonato ai farmaci oppiacei come la codeina, oltre che essere più potente ed efficace del paracetamolo.

I ricercatori, però, ci tengono a precisare che lo studio non vuole in alcun modo incentivare il consumo di alcol, dato che per ottenere un effetto analgesico davvero efficace i livelli di alcol nel sangue dovrebbero superare le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per il consumo a basso rischio. Niente superalcolici, dunque. La scelta migliore sembra proprio essere una buona birra.

Total
0
Shares
Related Posts