Cina: Scoperte tracce di birra in vasi di 9000 anni fa

Residui di birra, probabilmente usata per rituali funebri, all’interno di vasi risalenti a novemila anni fa, questo è stato scoperto da un team di archeologi in una grande zona di sepoltura nella Cina meridionale.

Ovviamente la birra di allora era molto diversa dalla bevanda fermentate che conosciamo oggi, con le tracce ritrovate nei vasi che ci parlano di amidi di riso, residui di piante e resti di funghi. Le stesse rimanenze sono state riscontrate all’interno di ciotole e barattoli, a conferma che nei riti funebri di millenni fa era usanza brindare al morto per onorarlo.

Gli archeologi confermano, date anche le tracce lasciate negli utensili, che la birra bevuta nella Cina di 9 millenni fa era molto diversa da quella che beviamo noi moderni: “Probabilmente si trattava di una bevanda leggermente fermentata e dolce, di colore torbido”, spiega Jiajing Wang, autore principale dello studio sul ritrovamento. Secondo i team di ricercatori, infatti, in quella regione della Cina, novemila anni fa, la coltivazione del riso era ancora agli albori, suggerendo che la fermentazione di questo prodotto per creare alcolici fosse in realtà un processo riservato a creare bevande per occasioni speciali o importanti, come la celebrazione di figure rispettate all’interno della comunità o la loro morte.

Total
0
Shares
Related Posts